Simona Bonanno, siciliana, messinese, fotografa.

Diplomatasi all’Accademia italiana di Belle Arti, studia a Parigi e si specializza nella Fotografia su Pellicola.

Oggi è una giovane professionista affermata, che si divide tra Messina, Parigi e Londra.

Nelle ultime due città si appoggia a studi di fotografia rivolti a finalità diverse: in Francia, per suggestive mostre fotografiche;  a Londra, per fotografie commerciali.

A Messina fonda, e ormai da qualche anno porta avanti con successo, “La Bottega di Fotografia“… studio, scuola  e galleria dedicata ad esposizioni proprie e dei suoi allievi.

Contribuisce, con determinazione, professionalità ed occhio sensibile, a promuovere il territorio natìo; sempre attenta all’interazione uomo/luogo, individuo/individui, interiore/esteriore.

Nella sua “Bottega” si è da poco conclusa “Nel mondo dei cavalli”, elaborazione fotografica dello studio dei suoi studenti. Una mostra singolare, in cui i ragazzi hanno analizzato, ciascuno con il proprio occhio, quel particolarissimo rapporto che intercorre tra l’uomo ed il cavallo. Quest’ultimo, essere nobile per ruolo e per eleganza a partire dalla sua libertà riuscendo, però, a creare legami inossidabili mantenendo la propria identità e rispettando quella dell’altro, affianca da sempre l’essere umano in svariate situazioni: come compagno nelle battaglie e come “maestro” ed amico nelle passeggiate. Aiutò gli individui a spostarsi, divenendo  il motore attorno al quale le tribù e la rispettiva cultura orbitavano. Ma soprattutto, il cavallo è forse l’animale che più aiuta l’uomo nel suo percorso di fiducia verso sé stesso, verso l’altro e nei confronti di ciò che lo circonda.

Ci sono legami affettivi che vanno ben oltre le razze, il linguaggio… Il rapporto uomo/cavallo è una storia millenaria, che racconta una fratellanza amorevole, brevemente ripercorsa in questa mostra dove la quotidianità di gesti semplici, scrupolosi, dolci, sono frutto della fiducia e dell’affetto reciproci, conquistati nel tempo.  Nel piacere del gioco, nella condivisione, la nobiltà della splendida creatura equina ci deve essere di esempio per migliorarci ogni giorno, elevandoci dalla barbarie e dall’autodistruzione“. Questo il commento di Giuseppe Speciale, allievo della Scuola, che pare bene esprimere lo scopo (oltre che tecnicamente fotografico) della intera esposizione.

Così, aggirandosi per le fotografie in mostra, si ripercorrono tutte le fasi di sistemazione del cavallo prima e dopo una cavalcata o una lezione (la bardatura, la pulitura ed infine la sistemazione dell’animale nella sua cabina), ma si colgono anche stati d’animo, particolari espressioni dei due protagonisti della coppia. Un viaggio analitico tra emozione ed aspetti pratici che apre spunti di riflessione non indifferenti.

Ad arricchire la mostra, anche alcune fotografie della Bonanno, tra cui una che ha conquistato la giuria di “The Indipendent Photographer”, aggiudicandosi il primo premio della sezione “BLACK & WHITE Photography”.  Si tratta di una fotografia scattata durante la scorsa stagione estiva, nei giorni che misero fortemente alla prova Messina divorandola dalle fiamme di terribili  incendi.  Una immagine, quella immortalata dall’occhio fotografico della Bonanno che diviene epifania elevando il momento colto fotograficamente ad una nuova dimensione di suggestiva veridicità.

La Bottega di Fotografia si trova a Messina, in Via Ghibellina n. 198

Per info sulla Scuola e sulle prossime mostre, contattare:

 email: fotografiamessina@simonabonanno.com

Qualche scatto de “Nel mondo dei cavalli” per cui si ringrazia l’Artista.